La S.I.A.R.I. (Società Incremento Agricolo e Rinnovamento Industriale) nacque per la lavorazione del latte con la sua trasformazione in burro, caseina e quindi lana sintetica.

L’impianto planimetrico dell’edificio isolato è contraddistinto da un fronte convesso a raggio di curvatura molto accentuato. La particolare forma caratterizza, assieme ad altre tre costruzioni curvilinee prospicenti la piazza, la scenografia urbana di uno dei primi nodi costruiti della città industriale degli anni ‘30.